Jack Bemporad Home Page
Le costellazioni crearmoniche
Acquista ora
Jack Bemporad Home Page
Jack Bemporad The Blessing
Jack Bemporad Education

CALENDARIO

"Trasformeranno le loro spade in zappe, le loro lance in falci;

un popolo non alzerà più la spada contro un altro popolo, non si eserciteranno più nell’arte della guerra."

( Isaia 2,4 )

 

APRI LE MENTE E VEDRAI LA LUCE!

Discorso tenuto presso la Chiesa di Riverside,

in New York il 15 settembre 2011.


http://www.youtube.com/watch?v=1Ilzrb-eXbg

 

 

Mente, mente , mente! La mente è difficile da trovare e se provi a cercarla non la vedrai mai. Eppure la mente è seduta proprio lì, nella non-mente.

Non posso che invitare tutti a guardare, guardare e ancora guardare.

 

Prima di addentrarmi nel discorso di oggi, ho desiderio di ringraziare tutti voi,  ed in particolare modo i capi religiosi che hanno tolto del tempo hai loro impegni per essere presenti qui questa sera nella Chiesa di Riverside.

Il monaco di montagna che sono, è venuto oggi in questo luogo sacro, non per confrontare le diverse tradizioni religiose e desumere anche quale sia superiore, ma semplicemente per presentarvi la cultura spirituale dell’Asia, come un passo nel processo di favorire la pace nel mondo!

Il mondo oggi è entrato in un’età nella quale possiamo parlarci attraverso un dialogo diretto tra mente e mente, piuttosto che attraverso dottrine ideologiche religiose.

Per questa possibilità di comunicazione, tutte le religioni devono diventare come sono i buoni fratelli ed i buoni vicini e dalla loro amicizia collaborare insieme per purificare la vita interiore degli esseri umani. Aiutare l’essere umano nella sua evoluzione spirituale è il primo passo per rendere il mondo un luogo migliore dove vivere tutti.

Stasera, questo monaco di montagna, vi presenterà  quello che noi coreani chiamiamo Ganhwa Seon e cioè l’Interrogarsi sulla Meditazione, che è l’essenza della cultura spirituale asiatica.

Interrogarsi sulla meditazione è una magnifica pratica che contribuisce a creare Pace nel mondo poiché trascende da tutte le religioni ideologiche e guida verso il risveglio del Sé.

Quando ci si risveglia nell’essenza del puro Sé, si arriva nella vera casa della mente, e allora come succede ad un bambino abbracciato da sua madre, ogni gelosia, invidia, conflitto e contestazione, si dissolveranno.

Quando sarai risvegliato al tuo vero Sé, sarai in grado di godere di una grande Pace e libertà, e verrà a te in dono per te e per gli altri, una incommensurabile saggezza.

Risvegliarsi al vero Sé significa risvegliarsi al Maestro interiore, che proprio qui e ora, è colui che sta sta ascoltando il discorso Dharma (ispirato dal divino) di questo monaco di montagna.

Questo Maestro interiore quindi, diventa Maestro ovunque vivendo una vita altruista in perfetta libertà e non facendo affidamento su nulla, si libera naturalmente da tuttie le credenze e i valori condizionati dai sistemi esterni, e diventa una persona veramente libera che ha rimosso tutte le religioni, i sistemi politici e le limitazioni culturali.

La speranza della razza umana è nel risveglio del proprio Sé; il futuro stesso si sviluppa da questo risveglio.

 

Ora la cosa più importante è incontrare un autentico insegnante con la vista ben aperta che abbia già risvegliato il suo vero Sé. Chi si è risvegliato ha trovato in sé il potere vasto, sconfinato e profondo per arrivare nella vera casa della mente,

E’ fondamentale incontrare un insegnate con la vista aperta e davanti a lui promettere fermamente che conseguirai un grande risveglio e che vedrai svelata la tua vera natura.

Quindi tutti voi non dovete mai dimenticare di indagare ripetutamente e con fervore sulle seguenti domande (Hwadu):

Chi ero (quale era il mio vero Sé) prima che i miei genitori mi dessero la vita?

Questa domanda è quello che noi chiamiamo la meditazione Seon.

Attraverso la meditazione Seon, mantenendo sulla domanda una concentrazione leale, essa ti condurrà alla vera casa della mente e simultaneamente verrai illuminato di un’abbagliante saggezza attraverso la quale diventerai un corpo unico con l’intera razza umana, un’unica famiglia con tutti gli esseri senzienti e attraverso il mondo intero in unità con tutto il senziente dell’Universo.

Questo è il modo in cui saremo in grado di realizzare una grande pace.

 

Come disse un antico saggio,“Il motivo per cui la gente vive in povertà non è a causa

della mancanza del  benessere materiale ma perché  la loro saggezza è limitata”.

Se tutte le persone vogliono essere di successo e godere di buona fortuna e

di benedizioni ogni volta che rinascono,in tal caso essi devono arrivare alla vera casa della mente e conseguire l’occhio della saggezza abbagliante.

Quindi, in che modo dovremmo esercitarci per risvegliare il vero Sé?

La meditazione Seon è praticata meglio stando seduti,per cui dovreste prima imparare a sedere correttamente.

Mattina e sera, sedetevi comodamente sulla vostra stuoia nella posizione del mezzo loto, raddrizzate la vostra schiena, espandete il vostro torace e,mettete le vostre due mani sul vostro grembo sotto l’ombelico.

Dovreste guardare almeno due metri in avanti e fissare la vostra sulla domanda, come se questa fosse in quel punto esatto davanti a voi.

Concentratevi con gli occhi aperti  così da non cedere né alla sonnolenza, né alla fantasie della mente.

Continuando a stare seduti ogni giorno con costanza, la pratica della domanda diventerà più ampia e profonda tanto che nella vita di tutti i giorni, sia che stiate andando o venendo, sedendo o in piedi, lavorando o dormento, il Hwadu, la domanda sarà con voi e voi dentro la sua riflessione senza dimenticare mai dove la vostra attenzione più profonda sta meditando.

In questo modo, se voi continuerete ad insistere ancora e ancora, e vi porrete continuamente la domanda per decine di migliaia di volte, senza mai dimenticare di riportarci la vostra attenzione, allora le distrazioni saranno sempre meno e la meta sempre più vicina.

Per darvi un esempio, è come una macina in un mulino ad acqua: se la ruota non sta girando, la macina non può pestare il grano; ma quando la ruota inizia a girare, allora la macina pesterà per tutto il giorno.

Allo stesso modo vi dico di continuare ad insistere nel cercare la risposta alla comanda, di continuare ad indagare decine di migliaia di volte, perché una volta che sarete allenati all’ interrogazione, un giorno che non si preannuncia, all’ improvviso la riflessione precederà la domanda e ne diventerà il motore stesso così che la meditazione sul Hwadu non cesserà più neanche per un solo momento e fluirà in voi continuamente senza nessuno sforzo.

Domandarsi e riflettere, riflettere e domandarsi saranno equivalenti e unilaterali e continueranno a fluire insieme di giorno e anche di notte, proprio come il ruscello che scorre sempre.

Quindi arriverà un momento nel quale quando sarete seduti in meditazione, non sarete a conoscenza se è giorno o notte e dimenticherete tutto ciò che avete visto o sentito. In questo modo voi sarete completamente assorbiti nell’ unilateralità della discussione sul Hwadu.

Al passare del tempo, ci sarà infine un istante in cui vedrete qualcosa o sentirete qualcosa e il Hwadu inaspettatamente si frantumerà.

A quel punto, l’occhio della saggezza abbagliante si aprirà e resterà aperto per sempre luminoso per milioni di anni.

Quindi voi diventerete guide alla verità per migliaia di persone, un grande insegnante per entrambi i regni umani e celestiali, e voi batterete le ali, liberi ed autonomi.

In questo modo, se voi raggiungerete la vera casa della mente, anche se foste fermi e immobili senza fare mai un solo passo,  sarete in grado di godere per sempre della libertà gloriosa e della felicità per voi stessi, e porterete una pace mondiale a tutto il genere umano.

Signore e signori, che oggi siete qui ad ascoltarmi, nel vero Sé, c’è un’immutabile integrità. Nel vero Sé, c’è una felicità eterna. Nel vero Sé, c’è una grande libertà

che è priva di tutte le ostruzioni. Nel vero Sé, c’è una pace reale che viene da una totale imparzialità.

Tale integrità, felicità, libertà e imparzialità, non possono ottenersi semplicemente attraverso l’educazione scolastica o la ricchezza che potete possedere e neanche possono bastare, per quanto solide, né la vostra posizione, né la reputazione o quanto devotamente voi viviate la vostra vita.

Solo una persona che si Risveglia ala vero Sé può essere così benedetta!

La meraviglia comunque della meditazione Seon è che se tutti gli esseri umani coltivassero la riflessione costante sul Sé,  se ogni giorno senza mai dimenticare continuassero a pensare CHI ERO IO PRIMA CHE I MIEI GENITORI MI DESSERO LA VITA, anche se non realizzassero il grande Risveglio che attende ognuno, tutte le discriminazioni, le controversie ed i conflitti sparirebbero dalla loro vita e così dal mondo e  le menti sarebbero naturalmente a riposo dando loro serenità e benessere.

Al momento della morte, con una mente lucida ed uno spirito abbagliante, i meditanti lasceranno andare questo corpo fisico, proprio come se stessero cambiando gli abiti e nella prossima vita, loro raggiungeranno senza dubbio un grande risveglio e vedranno la loro vera natura.

Se voi invece trascurerete la pratica della meditazione Seon, sprecherete la vostra vita in discriminazioni, controversie e conflitti. Il risultato sarà solo sofferenza e complicazioni. Sul letto di morte, sarà troppo tardi per avere rimpianti su come avete sprecato la vostra vita.

 

Quindi, io spero che tutti voi coltiverete continuamente questa superba tecnica meditativa di Ganhwa Seon, interrogarsi sulla meditazione, così che voi imparerete a trattenere il hwadu anche quando starete cantando una ninna nanna ad un bambino che piange, o sarete impegnati in banali litigi coniugali.

Vivendo in questo modo, avrete una famiglia lodevole e tutti tuoi familiari vivranno in perfetta armonia. Inoltre, la vostra società e il vostro paese  vivranno poi anche in perfetta armonia, ed infine voi sarete una forza trainante nel forgiare la pace del mondo.

Ora per darvi fiduciasul metodo di Ganhwa Seon, permettetemi di raccontarvi alcuni episodi su come questo monaco di montagna arrivò a praticare la meditazione Seon

ed infine raggiunse il risveglio.

Quando avevo 19 anni, io visitai il Maestro Seon Seoku presso Haegwan Hermitage

con i miei parenti nel Nuovo Anno Lunare.

Il Mestro Seon mi guardò e disse, “Guarda figliolo! Potrebbe essere bello vivere in un mondo secolare, ma cosa diresti se questa volta tu saltassi la rinascita e invece pensassi di diventare un monaco?”

Io gli chiesi: “Cosa c’è di così buono nel diventare un monaco?” Egli replicò,

“E’ un modo per la gente comune per diventare dei potenti budda.”. Io ero molto curioso della sua affermazione, per cui risposi: ”I miei genitori sono ancora vivi,

per cui andrò e vedrò se posso avere il loro permesso”.

Dopo esaminai attentamente la vita del monaco. I monaci si facevano il proprio bucato e preparavano i pasti, ma durante quegli eventi di tutti i giorni,

facevano anche l’esercizio della meditazione Seon; questo era abbastanza differente da come le persone comuni vivevano la loro vita.

Io ritornai a casa quello stesso giorno e dopo aver ricevuto il permesso dei miei genitori, lasciai la vita familiare per consacrarmi.

Una volta diventato monaco, ricevetti il hwadu ,“Quale era il tuo vero Sé prima che i tuoi genitori ti dessero la vita?”, e diligentemente io mi esercitai per due anni.

Dopo un po’ pensai di avere una certa capacità di comprensione, per cui visitai il maestro Seon Hyanggok(1912-1978).

Quando arrivai, il maestro Seon Hyanggok subito mi chiese, “Se risponderai in modo esatto, riceverai 30 colpi; se non risponderai in modo esatto, riceverai 30 colpi.

Cosa stai per fare?”

Io esitai e non potei rispondere. Il Maestro Seon Hyanggok disse quindi,

“Non sei pronto. Vai ad esercitarti ancora un po’.

Per cui diligentemente mi esercitai per altri due anni, tutto in giro per il paese

e ancora una volta io cercai il maestro Seon Hyanggok e gli chiesi,: “ Per favore, concedimi un hwadu. Fino a quando non frantumerò quel hwadu, non raccoglierò di nuovo il mio zaino”.

Quindi il Maestro Seon Hyanggok mi chiese: “Come potresti superare il limite di questa difficile verità?”

“Lo farò dedicando la mia vita intera alla pratica. Per favore frantuma un hwadu su di me.” Gli dissi in risposta.

Percependo la mia determinazione a praticare, Hyanggok Sunim conferì su di me il hwadu.

 

Dopo aver ricevuto il hwadu, per i successivi due anni e cinque mesi,

io continuai a combattere questo hwadu, senza lasciare mai il cancello del monastero.

Una mattina alle tre di mattina, stavo facendo il mio percorso verso la stanza principale del Budda e nel buio che precede l’alba, inciampai in un sasso e come mi rialzai, il hwadu all’improvviso si frantumò  in pezzi.

Scrissi subito un verso che descriveva la mia esperienza del Risveglio e la presentai al Maestro Seon Hyanggok.

 “Quante persone hanno conosciuto la verità di questo corpo? Nessuno dei saggi del passato, del presente, o del futuro, lo riconosce come verità.

Questo corpo si trasforma in un drago dorato, io brandisco la mia stessa volontà.

I draghi sono esseri spirituali, possono in un momento creare una montagna alta per poi dissolverla altrettanto velocemente, possono portare la pioggia o scacciarla.

In questa piccola capanna di paglia, oggi stendo le mie gambe, la fresca brezza dell’oceano viene eternamente rinnovata.”

 

Io presentai questo verso al Maestro Seon Hyanggok, che poi mi fece una domanda: “Cosa faresti tu se all’improvviso ti imbattessi nell’uccello dorato Garuda che mangia i draghi?”

Immediatamente io risposi: “Mi accovaccerei in trepidazione e farei tre passi indietro”

Allora il maestro Seon Hyanggok disse: “Giusto! Sei nel giusto!

La verità di tutti i saggi può essere trovata in questo verso.

A quel punto il maestro mi conferì il certificato della trasmissione che convalida che la persona è qualificata a guidare gli altri.

La verità vivente del Budda e dei patriarchi, non può essere né trasmessa e né ricevuta, ma solo realizzata.

Oggi io affido questa fiducia vivente a voi e lascio completamente a voi

se la svelerete o se la tratterrete.

Questa tradizione è stata trasmessa dall’insegnante allo studente per più di 2.500 anni sin dal tempo di Sakyamuni Budda.

Circa un centinaio di anni fa, c’era un illuminato Maestro Seon in Corea chiamato Man-gong.

Un giorno questi, mentre era seduto in veranda parlando con alcuni dei suoi discepoli, un uccello si alzò dal cornicione.

Il Maestro Seon Man-gong chiese: “Per quante miglia vola quell’uccello in un giorno?”

Poco dopo , un discepolo si alzò in piedi e diede la sua risposta molto intelligente,

“Quell’uccello non ha viaggiato neppure per un paio di passi”.

Che splendido scambio di verità !

Più tardi, dopo che il Maestro Seon Man-gong era entrato nel nirvana,

Gobong Sunim fu scelto per essere il maestro Seon residente del monastero.

Quando il periodo del ritiro stava per iniziare, l’assemblea chiese che egli rilasciasse un discorso dharma.

 

Come il Maestro Seon Gobong stava per salire sull’alto sedile dharma, il Maestro Seon Geumo afferrò l’orlo dell’abito cerimoniale del monaco (changsam) e disse,

“Maestro Seon! La prego! Ci dica una parola prima che salga sull’alto sedile dharma.”

Gobong rispose: ” Lascia andare il mio abito!”

“Per favore ci dica una parola prima che ascenda.” insistette l’altro

“Lascia andare il mio vestito!”

°Per favore ci dica una parola prima che ascenda.”

“Lascia andare il mio vestito!”

Quando al Maestro Seon Gobong veniva chiesto di dire loro una parola, egli avrebbe dovuto rispondere alla richiesta; quindi, perché esitò? Dimostrò di non essere qualificato a guidare gli altri nella pratica Seon.

 

Tornando a oggi voglio ricordare che qui a New York molte persone innocenti morirono nell’attacco dell’11 settembre.

Vorrei dedicare questo discorso Dharma a loro, a tutte le anime sacrificate nell’attacco dell’11 settembre!

Originariamente non c’è nascita né morte, nessuno nasce e nessuno muore. I

quattro elementi delle forme -Terra, acqua, fuoco ed aria- invero non esisteono.

Anche i cinque elementi ed il mondo spirituale sono effettivamente vuoti.

Confido e spero che oggi attraverso il mio discorso Dharma, queste verità possano giungere a voi.

Lasciate andare tutti i vostri attaccamenti, l’odio e i risentimento e riposerete in pace per sempre. La pace verrà a voi come appare la linea della cresta della montagna quando le nuvole si alzano sopra la sua cima.

 

Mantenete per sempre questa frase nella vostra mente: “Qual è il vostro vero Sé?”

 

Vi ringrazio molto.